Sei in : Home page » Territorio » Camminando sull'acqua

INFO

Affari generali e progettualità

Piazza Roma, 1
20080 Zibido San Giacomo (MI)

Gabriella dott. Fontana
Tel. 02.90020.236
Fax 02.90020.238
» e-mail 


banner_camminando

vai al sito


Camminando sull'acqua

Nel 2000 i Comuni di Gaggiano, Basiglio, Lacchiarella e Zibido San Giacomo, a cui si sono successivamente aggiunti i Comuni di Buccinasco, Noviglio, Trezzano sul Naviglio, Vernate ed Assago, e nel corso di quest’anno anche Rosate, hanno avviato un progetto di riqualificazione ambientale e di fruibilità, al fine di salvaguardare e valorizzare le risorse ambientali, storiche, architettoniche e culturali.

Il progetto è caratterizzato dai seguenti dati:

  • 127  kmq di superficie territoriale interessata
  • 61246  abitanti interessati
  • 16  laghi di cui 13 dismessi dal processo di escavazione
  • 2 aree naturali protette (Oasi di Lacchiarella e Zona umida di Pasturago)
  • 110 km di percorsi ciclabili (30 di dorsale e 80 di percorsi secondari)
  • 30 cascine coinvolte dal progetto
  • 6 aree – poli della fruizione

Un progetto strategico per l’area sud di Milano solcata dai navigli grande e pavese e delimitata a Nord da Milano e a sud dal Parco lombardo del Ticino

Il progetto è indirizzato alla valorizzazione del territorio attraversato dal Naviglio Grande, da quello di Pavia e da una fitta rete di rogge e fontanili tali da costituire un “canale umido” strategico per la bassa milanese.
I capisaldi di questo progetto sono rappresentati dalla messa in rete e dall’apertura alla conoscenza di una serie di occasioni e di elementi qualificanti come i laghi lasciati dalla cessazione delle cave, uniti da una rete di percorsi in grado di connetterli tra di loro e, attraverso il territorio agricolo, con le emergenze storiche, architettoniche ed ambientali che caratterizzano l’area.
Questo indirizzo del progetto offre l’opportunità di sviluppare attività economiche in armonia con le vocazioni dell’ambiente, quali l’agriturismo, la vendita di prodotti locali, l’offerta di bed and breakfast, la creazione di spazi per il tempo libero, ecc.
Un progetto che, nel grande comparto agricolo ancora integro nel cuore del Parco Agricolo Sud Milano, in un’area strategica alle porte della città, si propone come esempio e modello per una riqualificazione del territorio e dell’ambiente significativa per l’intero contesto metropolitano.


Gli elementi caratterizzanti

Il progetto è caratterizzato da una molteplicità di elementi, quali:

  • una dorsale ciclabile con parcheggi di partenza, elemento centrale di circa 30 chilometri di percorso che collega il Naviglio Grande con il Naviglio Pavese e con l’Oasi di Lacchiarella e che consente di raggiungere, da una parte il centro di Milano fino alla Darsena e dall’altra Abbiategrasso e il Parco del Ticino, l’abbazia di Morimondo e la Certosa di Pavia;
  • una rete ciclo pedonale diffusa di oltre 80 chilometri che mette il relazione sette comuni, oltre 30 cascine, testimoni della storia agraria del milanese, ambiti ambientali e paesistici di grande interesse;
  • sei ambiti di fruizione dell’ambiente per attività sportive, ricreative, culturali o di svago: lago Merlini, Lago Santa Maria, Laghi Pastorini, Laghi Carcana, Lago Mulino di Cusico, Zona umida di Pasturago, Oasi di Lacchiarella
  • una molteplicità di elementi diffusi sul 
  • una nuova Foresta di Pianura: su quasi 100 ettari di territorio, articolata in tre nuclei (Cascina Marianna – Gaggiano, Gudo Gambaredo e Buccinasco, Carcana - Zibido San Giacomo) sono in corso di realizzazione fase boscate tampone per la creazione  di un sistema di naturalità di grande valore per l’equilibrio ambientale dell’area metropolitana.

Stato di avanzamento del progetto

Un progetto assunto nel Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Milano e divenuto oramai un elemento di riferimento in tutti i piani d’area o progetti territoriali  interessanti questo territorio.
Un progetto che ha beneficiato di finanziamenti della Regione (MasterPlan navigli) della Provincia di Milano (MIBICI) della Fondazione CARIPLO e da ultimo dei fondi regionali assegnato al Sistema Turistico Abbiatense-Magentino.
L’occasione da non perdere è senza dubbio l’Expo 20015 assegnato a Milano e la cui sede principale e nelle aree poste tra  Milano e il polo esterno della Fiera; la vicinanza con le zone principali dell’expo ed il progetto già in corso sono ottimi elementi da porre alla base di una proposta progettuale specifica.
La maggioranza dei Comuni del progetto, hanno altresì partecipato al bando per i finanziamenti regionali dello scorso mese di maggio con la progettazione di “Camminando sull’acqua-Terre fertili. Azioni di sistema per un progetto ecosostenibile del sud-ovest milanese”.